Il trauma è una ferita

La parola trauma significa ‘ferita’ e si riferisce all’intensità di un situazione a cui una persona non è in grado di dare risposta in modo “adeguato” per l’aumento di stimoli (l’intensità) a cui è sottoposta. L’effetto che si produce è uno sbilanciamento tra la situazione verificatasi e le risorse personali. In questo sbilanciamento risiede la difficoltà di elaborazione e di integrazione delle informazioni relative all’evento e ne derivano difficoltà rilevanti per l’individuo. Il trauma è di conseguenza qualche cosa che rompe il normale equilibrio e modo di vivere di una persona. Le emozioni sperimentate dalla persona rappresentano il crocevia al cui interno si genera il trauma e possono essere la paura, la collera, il dolore, accompagnate da un sentimento di impotenza.
Per capire come agisce un evento traumatico pensiamo ad un sasso gettato in uno stagno che crea diversi cerchi concentrici. Anche l’ultimo di questi cerchi è stato generato dal sasso, nonostante questi non entrino in diretto contatto tra di loro. Infatti il trauma implica l’esperienza personale diretta di un evento che causa o può comportare morte o lesioni gravi, o minacce all’integrità fisica di un’altra persona; o anche il solo venire a conoscenza della morte violenta o inaspettata, o di grave danno o minaccia subite da un membri della famiglia o da altra persona con cui è in stretta relazione.
Esistono diverse esperienze potenzialmente traumatiche: i “piccoli traumi” o “t”, ovvero quelle esperienze soggettivamente perturbanti che sono caratterizzate da una percezione di pericolo non particolarmente intesa, e i traumi “T”, cioè eventi che portano alla morte o che minacciano l’integrità fisica propria o delle persone care. Indipendentemente dal quale dei due tipi di trauma si subisce, la persona reagisce dal punto di vista emotivo, mostrando gli stessi sintomi, dal momento che le condizioni in grado di generare un trauma sono connessea fattori soggettivi e non a caratteristiche oggettive degli eventi.La gravità non è insita nell’evento, bensì deriva dall’interpretazioneche la persona da all’evento e dai conseguenti vissuti emotivi.
Quindi quando parliamo di trauma ci riferiamo agli effetti sulla mente e sul comportamento generarti da un evento fisico, psicologico o sociale che è altamente stressante. In un prossimo articolo affronteremo gli effetti del trauma sulla persona, i sintomi psicologici, fisici e quelli connessi alla qualità delle reazioni sociali e lavorative che differenziano una situazione traumatica da una situazione stressante.

Sitografia: www.emdr.it

Author Info

Cinzia Ausilia Lupi

Cinzia Ausilia Lupi

Psicologa dell’infanzia, Psicoterapeuta e gruppoanalista, Iscr. Albo Psicologi Lazio n. 13616