Per fare un pò di chiarezza: ecco chi è il logopedista!

Per aiutare i genitori nella scelta del professionista più indicato per la difficoltà del proprio figlio può essere utile leggere il profilo professionale.

Di seguito vi proponiamo quello del Logopedista.

Il logopedista è l’operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, svolge la propria attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica.L’attività del logopedista è volta all’educazione e rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi.

In riferimento alla diagnosi ed alla prescrizione del medico, nell’ambito delle proprie competenze, il logopedista:

  • elabora, il bilancio logopedico (cioè la valutazione) volto all’individuazione ed al superamento del bisogno di salute del paziente
  • pratica attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità della comunicazione e del linguaggio (verbale e non verbale)
  • propone l’adozione di ausili, ne addestra all’uso e ne verifica l’efficacia

Nella pratica, è utile rivolgersi ad un logopedista, quando il proprio bambino ha un ritardo nelle tappe di acquisizione del linguaggio, è molto “agitato” a livello motorio, cambia spesso attività di gioco senza mai ultimarle e non riesce a mantenere l’attenzione. Ci si può rivolgere al logopedista quando proprio figlio mostra delle difficoltà nella lettura e/o nella scrittura, nelle abilità matematiche e in generale negli apprenidmenti. Inoltre ci si rivolge a tale figura professionale quando il proprio bambino balbetta fin da piccolino (tenendo presente che la prevenzione è la miglior strategia di sempre!) o quando il bambino è affetto da ipoacusia. Anche quando il bambino ha una diagnosi nello spettro autistico ci si rivolge al logopedista che, seguendo le linee guida nazionali, interverrà per stimolare l’emergere della comunicazione non verbale e poi verbale.

Tutto questo sempre in un’ottica multidisciplinare ed in seguito ad una diagnosi del medico di riferimento.

Stefania Belvisi, Logopedista

 

 

Author Info

Stefania Belvisi

Stefania Belvisi

Logopedista per l’età evolutiva, Terapia miofunzionale, Associata F.L.I.