Sintesi dello Statuto del Consorzio

“Intarsi – Associazione di Psicologia per il territorio di Anzio e Nettuno”

E’ costituito un consorzio con attività esterna avente la denominazione “Intarsi Associazione di Psicologia per il territorio di Anzio e Nettuno”. Il Consorzio non ha scopo di lucro è apartitico e non può perseguire finalità di rappresentanza sindacale.

Il Consorzio si propone di:

  • suscitare e incentivare a tutti i livelli l’interesse per la psicologia e la psicoterapia;
  • promuovere in ogni ambito sociale il benessere psicofisico della persona, attraverso iniziative di carattere socioculturale, prevenzione e cura;
  • favorire l’aggiornamento e la formazione continua in quanti operano in campo psicologico, nell’area didattico-riabilitativa-ricreativa e socio sanitaria e nei settori ad essi correlati;
  • promuovere conferenze, dibattiti su argomenti nell’ambito psicologico, didattico-riabilitativo-ricreativo, socio sanitario e di tutela della dignità della persona;
  • promuovere e gestire progetti nell’ambito delle materie indicate e precipue della psicologia, in collaborazione con gli attori del territorio anche chiedendo contributi in ambito locale, regionale, nazionale e comunitario;
  • promuovere e gestire percorsi di formazione per gli addetti ai lavori nelle discipline di competenza del consorzio;
  • organizzare forme di attività e manifestazioni di varia natura in armonia con gli scopi sopra indicati;
  •  promuovere e curare la redazione di pubblicazioni, indagini, ricerche, anche in forma telematica.

Al fine di perseguire i suoi scopi, il consorzio potrà svolgere ogni tipo di attività, tra cui:

  • l’ideazione e la realizzazione di attività e corsi, la gestione, la consulenza in materia di orientamento (scolastico e professionale), formazione, didattica, educazione permanente;
  •  progettazione e realizzazione di percorsi e incontri a sostegno del rapporto intergenerazionale nei momenti di passaggio tra le diverse tappe evolutive, per il miglioramento della qualità della relazione;
  •  l’organizzazione di attività e percorsi mirati alla prevenzione e al sostegno alle problematiche giovanili in riferimento al disagio psicologico e ai comportamenti a rischio;
  • percorsi di formazione e di sensibilizzazione rivolti ai giovani e agli adulti in riferimento ai contenuti socio-affettivi della relazione interpersonale;
  •  progettazione e realizzazione di percorsi e incontri a sostegno del rapporto tra alunni ed insegnanti, per il miglioramento della qualità della relazione;
  • progettazione e realizzazione di percorsi e incontri a sostegno delle problematiche e dei disagi dei cambiamenti in età adulta, per il miglioramento della qualità della vita.