Strategie di Coping e affronto lo stress

Ci sentiamo stressati quando le richieste che ci pone l’ambiente superano o mettono a dura prova le risorse psicologiche/fisiche che sentiamo di avere.  Lo stress è quindi una conseguenza, non la causa, di un processo di valutazione che si realizza in considerazione di due fattori: ambiente (interno/esterno) e risorse personali. Per affrontare lo stress ci sono diversi modi che possiamo racchiudere sotto una parola ad ‘ombrello’: strategie di coping.  Queste strategie sono plastiche, si formano e trasformano nel corso della vita e si consolidano con l’esperienza. Sono sistemi di fronteggiamento dello stress, modi di ragionare e agire che possono rivelarsi funzionali o disfunzionali ed hanno come obiettivo gestire l’evento stra-ordinario. Alcune strategie sono parte integrante dei nostri stili di vita e di personalità, ma molte si possono apprendere.
A grandi linee si distinguono due tipi di coping: un coping funzionale adattivo e risolutore e un coping disfunzionale  che porta un aumento di stress. Ma non tutto lo stress ‘vien per nuocere’ perché un minimo di stress ci pone nelle condizioni di attivarci per raggiungere traguardi e mete. In questo caso avremo un eustress… uno stress positivo, pro-attivo. Mentre il di-stress è lo stress che provoca problemi di adattamenti e malessere ed è quest’ultimo che ci ‘mette a dura prova’ e ci pone nella condizione mentale della difesa. La possibilità di modificare le proprie strategie di coping per essere più efficaci nella gestione  delle situazioni stressanti dipende sia dal nostro modo di valutare gli eventi stessi, sia dalla capacità e possibilità di reperire informazioni, cercare un aiuto e avere un sostegno sociale.  Ancora, possiamo cercare di regolare le emozioni negative causate dall’evento stressogeno, oppure modificare o eliminare le cause dello stress, in questo caso l’attenzione è sul problema, o ancora  usare dei meccanismi di evitamento della difficoltà. Potrebbe essere utile ragionare su come ognuno di noi ha affrontato e gestito le situazioni stressanti fino ad oggi e fare un bilancio delle proprie competenze. Le strategie di coping si possono apprendere e accrescere attraverso l’aiuto delle risorse di cui siamo già dotati per fronteggiare le difficoltà, ma nel caso ci si rendesse conto di poter migliorare le strategie di coping, ci si può rivolgere allo specialista psicologo che può potenziare questo cambiamento attraverso incontri focalizzati.

Author Info

Cinzia Ausilia Lupi

Cinzia Ausilia Lupi

Psicologa dell’infanzia, Psicoterapeuta e gruppoanalista, Iscr. Albo Psicologi Lazio n. 13616